INSTALLAZIONE IMPIANTI AUDIOVISIVI COLLEGATE ALL'ANTIFURTO

Lettera circolare dell'Ispettorato del Lavoro

L’Azienda che installi impianti di allarme o antifurto, dotati anche di videocamere o fotocamere finalizzati alla tutela del patrimonio aziendale, deve, come previsto dall’articolo 4 della Legge n. 300/70, preventivamente sottoscrivere un accordo con RSA o RSU ovvero, in mancanza di tale accordo, richiedere l’autorizzazione all’Ispettorato Nazionale del Lavoro. 

Al riguardo, l'Ispettorato, con lettera circolare protocollo n. 299 del 28 novembre c.a., precisa che qualora le videocamere o fotocamere si attivino esclusivamente con l'impianto di allarme inserito, e non esistendo alcuna possibilità intenzionale di controllo sul personale, non sussistono oggettivi motivi ostativi al rilascio dell'autorizzazione.

Conseguentemente, vista l'evidente esigenza di celerità nell'attivazione di tali impianti, l'Ispettorato suggerisce di rilasciare il provvedimento di autorizzazione in tempi assolutamente rapidi, stante l'inesistenza di qualunque valutazione istruttoria.

Icona documento 'Formato PDF'Scarica la circolare (formato PDF - 444 KB)


04/12/17