MIC - MISERY INDEX CONFCOMMERCIO

Una valutazione macroeconomica del disagio sociale di agosto

Il MIC di agosto si è attestato su un valore stimato di 18,3 punti, in diminuzione di tre decimi di punto rispetto a luglio. L'andamento del MIC dell'ultimo mese è sintesi di un lieve aumento dei prezzi dei beni e servizi ad alta frequenza d'acquisto, e di una diminuzione, due decimi di punto, della disoccupazione estesa.

Pur collocandosi ad un livello tra i più bassi degli ultimi sei anni l'area del disagio sociale rimane molto ampia. Per il ritorno su valori più contenuti è quanto mai necessario, in presenza di dinamiche inflazionistiche particolarmente moderate, che si incida in misura significativa sulla disoccupazione. Dinamiche occupazionali più favorevoli rispetto alle attuali contribuirebbero a trasformare i progressi rilevati sul versante della fiducia in comportamenti di consumo meno asfittici da parte delle famiglie, consolidando la ripresa e migliorando le prospettive per il 2018.

Ad agosto il tasso di disoccupazione ufficiale si è attestato all'11,2% (11,3% a luglio). Il dato riflette un miglioramento sul versante degli occupati e dei disoccupati. Il numero di persone in cerca di lavoro è diminuito di 42mila unità su base mensile e di 60mila unità rispetto a dodici mesi prima. Nello stesso mese il numero di occupati è aumentato di 36mila unità rispetto a luglio e di 375mila unità nei confronti dello stesso mese del 2016. Segnali positivi sono emersi, ad agosto, anche sul versante della CIG. Il ridimensionamento del 36,6% su base annua delle ore autorizzate (-41,4% nei primi otto mesi) si è tradotto in una diminuzione delle ore di CIG effettivamente utilizzate – destagionalizzate e ricondotte a ULA – di 13mila unità su base mensile e di 27mila unità su base annua. Anche sul fronte degli scoraggiati è proseguita la tendenza al ridimensionamento: 6mila unità su base mensile e 45mila su base annua. Il combinarsi di queste dinamiche ha portato ad una diminuzione del tasso di disoccupazione esteso di due decimi di punto in termini congiunturali e di sei decimi nel confronto su base annua.

Icona documento 'Formato PDF'Scarica il documento completo (formato PDF - 396 KB)


06/10/17