• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Linkedin

CODICI TRIBUTO PER IL VERSAMENTO DI SOMME DOVUTE A SEGUITO DELLE COMUNICAZIONI INVIATE AI SENSI DELL'ARTICOLO 36-BIS DEL D.P.R. N. 600/1973

Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate

L'Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 150/E del 12 dicembre 2017, ha istituito i codici tributi per il versamento di somme dovute a seguito delle comunicazioni inviate ai sensi dell'articolo 36-bis del D.P.R. n. 600/1973 (controllo automatico della dichiarazione dei redditi). Si tratta di codici utilizzabili nell'eventualità in cui il contribuente, destinatario della comunicazione inviata ai sensi dell'articolo 36-bis del D.P.R. n. 600/1973, intenda versare solo una quota dell'importo richiesto. Nel documento di prassi, è riportato anche il codice di riferimento utilizzato in autoliquidazione.
Di seguito, i codici tributo istituiti.

Codici tributo per versamenti ai sensi dell'articolo 36-bis del D.P.R. n. 600/1973

Codici tributo  autoliquidazione

"915D"- ART. 36-BIS D.P.R. 600/73. IRAP – UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO D'IMPOSTA DI CUI ALL'ARTICOLO 1, COMMA 21, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 2014, N. 190 - IMPOSTA

3883

"916D"- ART. 36-BIS D.P.R. 600/73. IRAP – UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO D'IMPOSTA DI CUI ALL'ARTICOLO 1, COMMA 21, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 2014, N. 190 - INTERESSI

"917D"- ART. 36-BIS D.P.R. 600/73. IRAP – UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO D'IMPOSTA DI CUI ALL'ARTICOLO 1, COMMA 21, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 2014, N. 190 - SANZIONI


14/12/17