• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Linkedin

SOMME DOVUTE PER DECADENZA DALLE AGEVOLAZIONI FISCALI A FAVORE DI INVESTIMENTI IN START-UP INNOVATIVE

Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate

L'art. 29 del D. L. n. 179 del 2012, ha introdotto disposizioni in materia di incentivi fiscali all'investimento in start-up innovative, consistenti in una riduzione delle imposte sui redditi derivante dalla concessione di detrazioni o di deduzioni, prevedendo, tra l'altro, le cause che ne determinano la decadenza.

Con il Decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze del 25 febbraio 2016, sono state dettate le disposizioni attuative di cui al citato art. 29 del D.L. n. 179 del 2012 (si veda, al riguardo, la nostra nota informativa n. 102 del 12 aprile 2016).

In particolare, l'art. 6 del medesimo decreto attuativo disciplina la decadenza dalle agevolazioni fiscali in argomento, nonché le modalità di restituzione degli importi fruiti.

Ciò premesso, in caso di decadenza dall'agevolazione, per consentire il versamento delle somme dovute a titolo di recupero dell'IRES e dell'addizionale IRES per il settore energetico dai soggetti che, successivamente alla fruizione del beneficio, hanno aderito al consolidato ovvero al regime di trasparenza fiscale, con la Risoluzione n. 44/E del 30 maggio 2016, l'Agenzia delle Entrate ha istituito i seguenti codici tributo:

·"2016", denominato "Recupero IRES per decadenza dalle agevolazioni a favore degli investimenti in Start up innovative - Soggetto consolidato o trasparente - art 29 del decreto legge n. 179/2012";

·"2017", denominato "Recupero Addizionale IRES settore petrolifero e gas per decadenza dalle agevolazioni a favore degli investimenti in Start up innovative - Soggetto consolidato o trasparente - art 29 del decreto legge n. 179/2012".

Nel citato documento di prassi viene precisato che, in sede di compilazione del modello F24, i suddetti codici tributo devono essere indicati nella sezione "Erario", in corrispondenza delle somme indicate nella colonna "importi a debito versati".

Il campo "anno di riferimento" deve essere valorizzato con l'indicazione dell'anno d'imposta in cui si è verificata la decadenza dall'agevolazione.


01/06/16