MEDIA AUDIOVISIVI

Regole chiare per proteggere i bambini

Il Parlamento ha dato al comitato Cultura un mandato per iniziare i colloqui con il Consiglio su una nuova direttiva sui media audiovisivi, che comprenderà piattaforme online.

  • La nuova direttiva include piattaforme online
  • Protezione dei minori contro la violenza e l'odio
  • Quota del 30% sulle produzioni europee

Il mandato è costituito dagli emendamenti che il Comitato culturale ha votato in precedenza e che rafforzano la protezione dei bambini contro la violenza e l'odio nei confronti delle piattaforme televisive e online, proponendo anche nuove regole sulla pubblicità e una quota del 30% delle opere europee sulle piattaforme VOD.

Le piattaforme di condivisione video avranno ora il dovere di adottare azioni appropriate quando gli utenti indicano qualsiasi contenuto che incita violenza o odio. Devono inoltre facilitare le pratiche agli utenti.

I deputati hanno inoltre definito nuove regole per la pubblicità, con una quota massima del 20% al giorno e regole più severe per la pubblicità, la collocazione di prodotti, la sponsorizzazione e la televisione nei programmi per bambini. Le piattaforme di trasmissione e distribuzione di video hanno la possibilità di autorizzare e co-regolare, prima che le autorità degli Stati membri decidano se imporre norme specifiche

La promozione delle opere audiovisive europee è una priorità per il Parlamento. Le piattaforme VOD dovranno offrire almeno il 30% delle produzioni europee, allo scopo di riflettere e promuovere la diversità europea.

Il mandato è stato approvato con 314 voti a 266 e 41 astensioni.

Apri link>>


19/05/17