• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Linkedin

DECONTRIBUZIONE PREMI DI PRODUTTIVITÀ

Modalità di fruizione del beneficio

l'INPS, con circolare n. 104/2018, ha illustrato le modalità di fruizione della riduzione  contributiva prevista per i premi di produttività a favore dei datori di lavoro che abbiano introdotto in azienda forme di coinvolgimento paritetico dei lavoratori.

La decontribuzione, introdotta dall'art. 55, D.L. n. 50/2017, consiste in una riduzione del 20% dell'aliquota contributiva IVS a carico del datore di lavoro che adotti schemi di coinvolgimento paritetico dei lavoratori su una quota del premio detassabile non superiore a 800 euro. Sulla medesima quota non è dovuta alcuna contribuzione a carico del lavoratore. In misura corrispondente viene ridotta l'aliquota di computo per il calcolo del trattamento pensionistico.

Tale disposizione opera per i premi erogati in esecuzione dei contratti aziendali o territoriali sottoscritti successivamente al 24 aprile 2017. Per i contratti stipulati anteriormente continuano ad applicarsi le disposizioni già vigenti alla medesima data. Rientrano nella nuova disposizione agevolativa anche i contratti che a partire dal 24 aprile 2017 siano modificati ovvero integrati al fine di prevedere il coinvolgimento paritetico, sempreché siano nuovamente depositati con modalità telematica.

L'agevolazione contributiva è da considerarsi annuale, conseguentemente, qualora un lavoratore abbia stipulato più rapporti di lavoro, il beneficio contributivo potrà essere usufruito dal successivo datore di lavoro fino ad esaurimento del plafond di 800 euro di premio. A tal fine il lavoratore deve comunicare la quota di premio ricevuto nel medesimo anno da un diverso datore di lavoro e che fruisce della decontribuzione.

I premi interessati alla riduzione contributiva sono quelli erogati ai lavoratori subordinati, qualunque sia la tipologia contrattuale (part-time, intermittente, tempo determinato, somministrazione, apprendistato). Per i lavoratori somministrati deve farsi riferimento alla contrattazione di secondo livello sottoscritta dall'impresa utilizzatrice o dalle organizzazioni cui essa aderisce.

La fruizione del beneficio contributivo è subordinata al rispetto delle condizioni previste dall'art. 1, c. 1175, L. n. 296/2006, che impone ai datori di lavoro il possesso dei requisiti di regolarità contributiva, fermi restando gli altri obblighi di legge ed il rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali, nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale

Per le modalità di compilazione del flusso UniEmens si rinvia alla lettura della circolare.

Icona documento 'Formato PDF'Scarica la circolare (formato PDF - 114 KB)


08/11/18