• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Linkedin

COMUNICAZIONE DEI DATI DI CONTATTO DEL RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI

Disposizione del Garante per la protezione dei dati personali

L'art. 37, paragrafo 7 del regolamento 679.2016 (GDPR) sulla protezione dei dati, prevede che il titolare o il responsabile del trattamento debbano comunicare i dati del DPO (Responsabile della protezione dei dati) al Garante per la protezione dei dati personali.
Questa disposizione mira a garantire che le autorità di controllo possano contattare il Responsabile della Protezione dei Dati (DPO) in modo facile e diretto, come chiarito nelle Linee guida sui Responsabili della Protezione dei Dati (RPD) adottate dal Gruppo Articolo 29 (WP 243 rev. 01 - punto 2.6).
Si ricorda, infatti, che in base all'articolo 39, paragrafo 1, lettera e) del suddetto Regolamento, il DPO o il Responsabile della Protezione dei Dati funge da punto di contatto fra il singolo ente o azienda e il Garante.
Pertanto, al fine di facilitare i soggetti tenuti all'adempimento il Garante lo scorso 14 maggio ha messo a disposizione  sul sui sito (www.garanteprivacy.it) un fac.simile in formato pdf, che consente di "familiarizzare con l'adempimento e verificare, prima di iniziare la compilazione on.line, quali saranno le informazioni richieste", ma che non può essere utilizzato per la comunicazione al Garante. 
L'autorità di controllo segnala che nei prossimi giorni sul sito sarà resa disponibile una procedura online per la comunicazione del nominativo.

Icona documento 'Formato PDF'Scarica il fac.simile (formato PDF - 1,113 KB)


16/05/18