STUDI DI SETTORE

Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati

Come noto, con i provvedimenti dell'Agenzia delle Entrate del 31 gennaio 2017, sono stati approvati i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore e quelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione dei parametri per il periodo d'imposta 2016, unitamente alle relative istruzioni (al riguardo, si rinvia alla nostra nota informativa n. 42 del 1° febbraio 2017).

Ora, con il Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 febbraio 2016, sono state approvate le specifiche tecniche da adottare per la trasmissione telematica, direttamente attraverso il servizio telematico Entratel o Fisconline oppure tramite intermediari abilitati, dei dati contenuti nei modelli approvati.

In particolare, le specifiche tecniche approvate riguardano la trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate dei dati rilevanti, ai fini dell'applicazione degli studi di Settore e dei parametri, da parte degli esercenti attività d'impresa o arti e professioni, che provvedono direttamente all'invio, nonché da parte degli intermediari abilitati alla trasmissione.

Con il Provvedimento in esame vengono approvati anche i controlli di coerenza tra le informazioni dichiarate nel modello studi di settore e quelle dichiarate nel modello Redditi 2017.

Infine, viene previsto che, per il periodo d'imposta 2016, i soggetti con residenza o sede operativa in uno dei Comuni colpiti dagli eventi sismici del 24 agosto 2016 e del 26 e del 30 ottobre 2016 che, in ragione della specifica situazione soggettiva, dichiarano la causa di esclusione dell'applicazione degli studi di settore relativa al periodo di non normale svolgimento dell'attività, non sono tenuti alla presentazione dei modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore.


17/02/17
+ Info su:
Studi di settore ,